25 settembre 2007

No, non è che non c'hai un cazzo da scrivere.

Quando esci dall'ufficio sei stanco. Sono le 18 e già ti accorgi che le giornate si stanno accorciando. Questo fa si che quando metti piede all'aria aperta, gli occhi e le soppracciglia ti si storgono a mo' di criceto svegliato male.

Il cellulare si mette a urlare il promemoria: devi andare a ritirare le foto. Ok d'accordo, attraversare tutta la città e il traffico infernale fanno male all'anima.

Per fortuna che nessuno pubblica il tuo brevetto, quello del tabellone al neon da agganciare al tetto dell'auto, con le scritte (gli insulti) che possono essere regolate da un computer interno. Tu ne faresti un uso ironico, ma molti lo prenderebbero sul serio.

Insomma: una bella rottura attraversare la città, ma poi almeno ti godi le foto di Parigi su carta fotografica sprofondato in un divano.

Arrivi consegni lo scontrino vedi il tipo passare con nervosismo da un cassetto all'altro.

"Qualche problema?"
"Eh non le trovo"
"Ah."
"Eh."
"Passo domani?"
"Passa domani!"
"Le lascio un numero così domani sono certo di trovarle senza dovermi sorbire sto traffico del cazzo perché, sa, trovare parcheggio è impossibile e infatti potrei trovarmi una multa al ritorno e il suo sorrisino del cazzo non migliorerebbe le cose per non parlare del fatto che ci mettevo dieci minuti a tornare a casa dal lavoro invece di essere qui a sorbirmi sto cazzo di sorrisino?" Dici più o meno.
"No."
"No?"
"No, non serve, domani le foto ci sono DI SICURO."

Mentre esci ti viene in mente la scena di ieri. Lo stesso tipo, tutto sganzo, che ti assicura che il giorno dopo avresti potuto ritirare le tue foto appena consegnate "basta che vieni dopo le 11". E tu che fai la faccia ad intendere "però che velocità siete grandi" e lui che s'atteggia del tipo che "sì, caro mio siamo i più forti".

Credo che più che altro la prossima volta è meglio se eviti di bere quell'Ice Tea prima di uscire da lavoro perché la teina deve averti messo un po' di nervoso.

(All work and no chicks makes) Zage (a dull boy.)

4 commenti:

  1. stai parlando dello stesso RCE dove hanno fatto i provini medio formato di una mia amica in formato JUMBO?

    Cigno

    RispondiElimina
  2. ti informo che il tabellone da te concepito non è brevettabile: esiste già. Ce l'hanno le varie società che gestiscono autostrade. Poi che ci scrivano sopra "coda" o vaffanculo" non ha alcuna rilevanza, in quanto "le presentazioni di informazioni" non sono di per sè brevettabili (Art. 45, comma 2, punto c), c.p.i.)...

    RispondiElimina
  3. ma il pavone quante ne sa?

    Cigno

    RispondiElimina
  4. E il bello è che molti di quelli che ci leggono non sanno che il Pavone è stato serissimo e precisissimo.

    Io volevo anche brevettare il Countdown-al-semaforo ma poi ho pensato che la gente l'avrebbe usato per fare le gare. Purtroppo poi c'ha pensato qualcun'altro a brevettarlo e l'altra sera ho visto uno che è partito quando mancavano 3 secondi al verde...

    RispondiElimina